Aumentare i follower su Instagram è un obiettivo che sta diventando sempre più difficile vista la velocità con la quale si sta saturando il social.

Cosa si può fare in questo momento così particolare?

Ecco 5 strategie da applicare subito se vuoi distinguerti dalla massa e guadagnare un seguito fedele sul tuo profilo.

 

Instagram, il nuovo re dei social

Fino a pochi anni fa era il social dei ragazzi. Oggi è riconosciuto come il miglior mezzo che collega brand e utenti. In questa situazione diventa fondamentale, soprattutto per chi gestisce o vuole creare un business, avere una presenza vincente su questo social.

Pronto?
Vieni con me!

 

5 strategie per aumentare i tuoi follower su Instagram nel 2019

 

1) Usa hashtag a coda lunga

#sun, #love, #fun…. sono tutti hashtag da dimenticare. Se li usi sappi che stai sprecando un buon opportunità per far capire ad Instagram ed ai tuoi follower di cosa si occupa il tuo profilo.

Instagram ti da la disponibilità di inserire 30 hashtag in ogni post, lo scopo è quello di catalogare l’argomento dell’immagine, in modo da farla finire al posto giusto così da essere ritrovati facilmente.

Purtroppo attirati dai grandi numeri, molti profili inseriscono nei propri post hashtag famosissimi come quelli prima citati facendo questo ragionamento:

“Se uso questi hashtag da milioni di follower avrò più probabilità di essere notato”.

Sbagliato.

Se da una parte è vero che questi hashtag hanno un traffico enorme è anche vero che la quantità di post pubblicati con quegli hashtag è talmente elevata che farsi notare diventa come vincere un terno a lotto.

Il mio suggerimento è: utilizza hashtag a coda lunga pertinenti al tuo post e al tuo account.

Cosa intendo per coda lunga?

Sono quegli hashtag che contengono più parole. Per esempio se fai abiti su misura, potresti usare gli hashtag #abito e #sumisura ma sarebbe ancora meglio usare l’hashtag #abitosumisura in questo modo catalogherai in maniera precisa il post, moltiplicando le possibilità che venga trovato solo da persone potenzialmente interessate.

 

Il problema degli hashtag generici

Prendiamo l’esempio di prima, gli hashtag #abito e #sumisura sono molto generici e contengono al loro interno infinite sottocategorie. In questo modo diventa difficile andare ad intercettare solo coloro che amano gli abiti su misura.

Per esempio, chi segue l’hashtag #abito può essere interessato solo agli abiti low cost (non proprio il tuo target) mentre chi segue #sumisura potrebbe essere un architetto. Chi ti troverà invece tramite l’hashtag #abitosumisura avrà sicuramente un forte interesse per quello che fai tu.

Esci dalla confusione della massa, utilizza solo hashatag pertinenti al tuo profilo e aumenta i tuoi follower.

Vuoi distinguerti veramente? Crea il tuo hashtag e stimola il tuo pubblico ad utilizzarlo il più possibile. Sarà un successone!

 

Piccolo suggerimento: Non è necessario usare sempre tutti e 30 gli hashtag, anzi più di uno studio ha dimostrato che usarne meno di 8 può essere la strategia migliore.

 

 

2) Ottimizza la tua Biografia

La prima cosa che vede chi entra nel tuo profilo è la tua Biografia. Per questo è necessario sfruttare al meglio i 160 caratteri messi a disposizione da Instagram.

Se hai uno slogan questo è il posto giusto in cui inserirlo.

Spiega in modo riassuntivo di cosa ti occupi e perché chi legge dovrebbe seguirti. Varia la Bio almeno una volta al mese in modo da testare quale messaggio sia più efficace.

Potrai inserire solo un link, per questo motivo è fondamentale usarlo in modo corretto. Potrai per esempio rimandare alla home del tuo sito, o una landing page per raccogliere email.

Se hai bisogno di inserire più link puoi utilizzare programmi appositi come linktree (clicca per scoprire come funziona).

Ricorda: una Biografia ben scritta è il miglior modo per trasformare un nuovo utente che ti scopre per la prima volta in un follower fedele.

 

Suggerimento: Inserisci delle emoji nella tuo biografia, in questo modo sarà più accattivante e potrai far capire più facilmente il messaggio.

 

3) Scrivi una descrizione efficace

Instagram è un social visuale non c’è dubbio, ma non contano solo le foto.

Sai, infatti, cosa fa un utente dopo essere stato attirato dalla tua foto? Mette mi piace.

E dopo ancora? Esatto, legge la descrizione. Non vorrai mica deluderlo scrivendo solo 2 parole e una faccina.

Spiega, racconta, diverti, ispira.

Queste sono le parole d’ordine per scrivere una descrizione coinvolgente ed interessante.

Vai oltre le solite banalità, racconta chi sei, perché fai quello che fai. All’inizio la fatica supererà le soddisfazioni, ma vedrai che con un po di pazienza aumenterai i tuoi follower e la qualità del tuo profilo.

 

4) Crea il tuo stile

Ti sei ma ritrovato in quei profili pieni di foto bellissime ma senza un anima?

Dopo lo stupore iniziale cosa ti è rimasto? Direi niente.

Invece sei mai stato su quei profili che trasudano passione, che raccontano col cuore in mano la loro missione.

Se vuoi diventare come loro, dovrai mettere l’anima in ogni scatto. Lascia perdere macchinette professionali ed inquadrature da Hollywood.

Sii te stesso, se sei un azienda mostra il tuo lato umano. Connettiti col tuo pubblico, mostra il dietro le quinte e come lavori.

E’ un lavoro dispendioso, lungo e faticoso, ma il tuo pubblico apprezzerà di certo.

Crea il tuo stile unico.

 

5) Ricorda sempre la tua call to action

Se seguirai tutti gli step precedenti aumenterai di certo i follower del tuo profilo Instagram. Ma cosa te ne fai se non riesci a trasformare questo traffico in un’opportunità per la tua azienda?

A questo punto diventa cruciale avere una strategia per veicolare l’utente attraverso i tuoi contenuti fino ad acquistare il tuo servizio o prodotto.

Mettiamo per esempio che il tuo obiettivo sia raccogliere le mail per la tua newsletter.

Il link in Biografia punterà ad una pagina in cui spieghi i vantaggi nell’iscriversi alla tua lista. Non solo.

Anche le tue storie e i tuoi post dovranno fare altrettanto. Periodicamente pubblica contenuti i cui stimoli l’interesse spiegando i vantaggi che offri. Non avere paura di chiedere espressamente di iscriversi alla tua lista.

Per far arrivare il tuo messaggio dovrai essere come un onda che scava la roccia, lenta ma inarrestabile, non pensare che i tuoi follower ti diano ascolto al primo colpo.

Pubblica contenuti, stimola il pubblico a fare quello che vuoi tu, senza mai essere pesante e noioso. Ti ritroverai in poco tempo a meravigliarti di quello che hai fatto.

Scopri anche i 3 solidi consigli per crescere su Instagram nel 2019

La soluzione definitiva

Obiettivo

 

Tutto bello, ma c’è un problema.

Per raggiungere obiettivi concreti seguendo i passaggi precedenti sono necessari molto tempo e pazienza. Si parla di mesi e mesi. Se non sei disposto a sacrificare tutto questo tempo prezioso, c’è una strada alternativa.

Instagram guadagna tramite le pubblicità, e quindi come è naturale, aiuterà sempre chi va a braccetto con i suoi obiettivi.

Se vuoi bruciare le tappe col tuo account e superare in poco tempo i tuoi competitor, evita pratiche illegali come like bombing, powerlike e bot. Piuttosto concentrati a sponsorizzare i tuoi contenuti tramite i fantastici strumenti messi a disposizione dal social.

La pubblicità su Instagram costa pochissimi euro al giorno e ti permette di raggiungere i tuoi potenziali clienti attraverso sofisticati strumenti di analisi del pubblico.

Se credi che sia difficile fare pubblicità ti stai sbagliando di grosso. Imparare le basi è molto semplice, può bastare anche mezza giornata.

Puoi cominciare ad esempio da questa guida.

Un pratica molto utile soprattutto nelle prime fasi è farsi aiutare da un esperto che possa insegnarti come iniziare evitando gli errori più comuni.

I questo modo imparerai a camminare con le tue gambe e non avrai più bisogno di nessuno.

 

Ti piacerebbe imparare a sponsorizzare i tuoi contenuti su Instagram?

Sto offrendo a poche persone la settimana la possibilità di fare una consulenza privata gratuita di 30 minuti in cui valuteremo se può essere vantaggiosa una collaborazione.

Scopri di più qui