Cosa significa creare una pubblicità su Facebook EFFICACE?
Significa avere il massimo dei risultati col minimo sforzo.

Ma ricorda,non c’è una ricetta segreta, il miglior modo per scoprire cosa funziona per te è uno solo: TESTARE, sempre e comunque.

Quello che funziona per altri non è detto che funzioni per te, l’importante è partire da una base solida di conoscenze che ti aiuti a rimanere sulla strada giusta.

 

Prima di creare una pubblicità su Facebook

Prima di creare una buona pubblicità bisogna avere in mente la strategia da adottare, partire senza equivale a regalare soldi a Facebook.

Se vuoi avere successo con una pubblicità su Facebook devi considerare questi aspetti:

 

1. Parti dai perché

Domanda

Quando crei una nuova pubblicità la prima domanda che devi porti è: quale obiettivo voglio raggiungere?

Facebook è solo uno strumento che ti connette con i tuoi potenziali clienti, non è la soluzione a tutti i tuoi problemi.

Senza una strategia vincente in mente, anche la migliore inserzione non porterà mai a nessuna conversione.

Vediamo alcuni esempi che possono esserti d’ispirazione:

 

  • Ristorante

Hai un ristorante e vuoi avere le mail dei tuoi clienti per inviare in futuro promozioni o nuovi menù.

Ottimo, quindi l’obiettivo sarà: raccogliere le mail.

Possiamo destrutturarlo in questo modo.

  1. Creare un lead magnet: cioè qualcosa che dai in cambio per l’iscrizione alla newsletter (tipo uno sconto o bottiglia di vino in omaggio)
  2. Creare la tua pubblicità per un pubblico circoscritto alla tua zona utilizzando un testo e un immagine che facciano capire subito di cosa si tratta 
  3. Aggiungere le mail raccolte nella tua newsletter e cominciare ad inviare email

 

  • Blogger

Adesso facciamo un altro esempio: hai un blog e vuoi aumentare il tuo traffico.

La lista delle cose da fare potrebbe essere cosi:

  1. Scrivere un articolo del blog con una chiamata all’azione efficace (tipo: contattami per una consulenza gratuita)
  2. Creare una pubblicità su Facebook con un pubblico che abbia interessi correlati con l’articolo del blog
  3. Variare gli interessi sperimentando diverse varianti di pubblico per trovare quello più adatto al tuo scopo

 

  • Idraulico

Sei un idraulico, non hai un sito web, ma vorresti ricevere più chiamate nella tua zona.

Ecco come puoi procedere:

  1. Crea una pubblicità con la possibilità di chiamarti al telefono cellulare
  2. Targhetizza le persone intorno a te (potresti mostrare la tua pubblicità agli anziani, dato che difficilmente saranno in grado di aggiustarsi il lavandino da soli)
  3. Utilizza un‘immagine in cui ci sei te che stai aggiustando qualcosa

Il succo: parti dal tuo obiettivo finale e fai il percorso a ritroso per capire quali sono i passaggi necessari per raggiungerlo, Facebook è solo UNO dei tuoi strumenti.

 

2. Trova il tuo pubblico ideale

pubblico ideale

Quando inizierai a creare pubblicità con l’editor di Facebook, non avrai la minima idea del tuo target, se dovessi averla sarà totalmente sbagliata, fidati.

Su Facebook si lavora per approssimazione.

Un ottimo metodo per avvicinarsi fin da subito al proprio pubblico ideale è costruire delle Buyer Personas (una rappresentazione del tuo cliente ideale) basandosi sulle vendite che hai già avuto.

Procedi cosi:

  • Analizza i dati di chi ha già acquistato
  • Crea diverse Buyer Personas
  • Cerca di rifinire e migliorare sempre il tuo pubblico

Per esempio se fino ad oggi il tuo prodotto/servizio è stato acquistato da uomini over 50, non farai mai una pubblicità per donne tra i 30 e i 40 anni.

Piuttosto dovresti vedere se il tuo prodotto può essere adatto anche agli over 40 o 60, farai appunto dei TEST.

Solo testando ogni giorno il tuo pubblico di riferimento scoprirai come rifinirlo sempre di più e comincerai ad avere grandi risultati con le Facebook Ads.

Qui trovi un articolo interessante su come creare delle Buyer Personas.

 

3. Usa un titolo che attira l’attenzione (senza esagerare)

donna e uomo con smartphone

Ormai siamo tutti stufi dei soliti titoli: “Super sconto del 80%” “Vinci un Iphone adesso” “Dimagrisci 10 kg in una settimana”.

Non usare queste strategie di basso livello, perché ti porteranno solo traffico di basso livello. Magari farai tanti clic ma le conversioni rimarranno ferme al palo.

Piuttosto sii sincero in quello che hai da offrire e utilizza uno stile sobrio ma allo stesso tempo accattivante, titoli che funzionano possono essere: “Come imparare a meditare 5 minuti al giorno” “Dimagrire senza soffrire mangiando proteine”

 

4. L’immagine deve parlare

tramonto

Come dice una bellissima frase:

Un’immagine vale più di mille parole.

Assolutamente vero, scoprirai nel tempo quanto immagini diverse possono portarti risultati altrettanto diversi.

Ogni pubblicità che si rispetti ha una foto che si sposa perfettamente con il testo e il titolo.

L’immagine ha lo scopo di attirare l’attenzione dell’utente che scrolla sul Feed di Facebook (o Instagram).

Impegnati ogni volta a cercare un immagine giusta per la tua pubblicità, magari se sei indeciso chiedi ad un tuo amico o familiare se gli sembra abbastanza pertinente ed interessante e solo quando sarai convinto al 100% potrai utilizzarla.

Qui trovi alcuni siti di immagini gratuite dai quali attingere: Unsplash, Gratisography e Pixabay.
Io uso maggiormente Usplash.

 

5. Utilizza una call to action

PulsanteQuesto punto si ricollega direttamente al primo: se hai in mente un obiettivo chiaro per la tua inserzione avrai chiaro anche il pulsante da usare.

Il pulsante viene spesso considerato un elemento di poco conto in una pubblicità, invece è molto importante.

Perché alla fine della fiera, dopo aver visto l’immagine, letto il testo e il titolo, se il pulsante non da all’utente quello che vuole, è stato tutto inutile.

Ecco i pulsanti che hai a disposizione (usando “traffico” come obiettivo):

  • Registrati
  • Compra ora
  • Scarica ora
  • Iscriviti
  • Vedi il menù
  • Scopri di più
  • Contattaci
  • Prenota ora
  • Ottieni un preventivo
  • Guarda di più

Per esempio se hai un ristorante e vuoi far scoprire il tuo menù puoi utilizzare il tasto “scopri di più”, ma sarà molto più efficace “vedi il menù” perché è più specifico e pertinente.

Conclusione? Utilizza SEMPRE un pulsante in ogni tua pubblicità e chiediti ogni volta quale funziona meglio!

Ci sono comunque alcune situazioni in cui puoi anche non usare il pulsante, per esempio quando vuoi Aumentare solamente le interazioni su una foto.

 

Adesso che conosci le basi possiamo iniziare a creare una vera e propria pubblicità su Facebook.

 

 

Creazione pratica di una Facebook Ads

Ecco i passaggi per creare una pubblicità su Facebook:

  1. Clicca sul pulsante verde “+ Crea”
  2. Scegli l’obiettivo
  3. Imposta il pubblico
  4. Scegli i posizionamenti
  5. Imposta il budget
  6. Scegli un immagine o un video
  7. Scrivi il testo, il titolo e la descrizione
  8. Ordina la pubblicità per mandarla online

Iniziamo!

 

Vai nell’editor delle inserzioni

Come prima cosa vai nel tuo editor delle inserzione dal pc, puoi farlo cliccando questo link, o cliccando nella freccetta in alto su Facebook da Pc e scegliere “Gestione Inserzioni”.

Gestisci inserzioni Facebook Ads

 

  1. Clicca sul pulsante “+ Crea”

 

Crea inserzione Facebook

Qui c’è poco da dire, clicca e comincia!

 

2. Scegli l’obiettivo

Ci sono diversi obiettivi tra i quali scegliere, ecco la schermata:

Obiettivi pubblicità Facebook

Quelli che ti consiglio vivamente di utilizzare sono:

  • visualizzazione del video
  • interazione
  • traffico

Sono quelli più semplici da usare e quelli che portano risultati concreti.

 

Visualizzazione del video

Molto semplice, se vuoi ottimizzare la tua pubblicità in modo da ricevere più visualizzazione del video, questo è l’obiettivo giusto.

Puoi pubblicizzare per esempio un video informativo in cui spieghi perché sei diverso dalla concorrenza.

 

Interazione

Usa questo obiettivo quando vuoi semplicemente mostrare un post al tuo pubblico e ricevere molte interazioni.

Per esempio un contenuto informativo su una novità proposta, un nuovo prodotto o una foto di un dietro le quinte del tuo lavoro.

 

Traffico

L’obiettivo traffico è quello che utilizzerai di più. E’ quello che porta il grosso del profitto perché ti permette di portare il pubblico sul tuo sito.

Una volta che l’utente è uscito da Facebook e entra nel tuo sito hai pochi secondi per attirare la sua attenzione.

E’ fondamentale che il sito sia ottimizzato sia per desktop e soprattutto per smartphone, altrimenti il traffico generato si perderà tra i tempi di caricamento e una brutta esperienza utente.

 

3. Imposta il pubblico

Ne abbiamo già parlato prima, trovare il pubblico ideale non è facile, devi testare e testare.

Vediamo quali sono le impostazione a disposizione per creare un pubblico nell’editor. 

Pubblico inserzione Facebook

Puoi filtrare l’immenso pubblico di Facebook usando queste voci:

  • luoghi
  • età
  • genere
  • lingue
  • interessi, comportamenti, dati demografici
  • connessioni

 

Luoghi

In questo punto puoi scegliere in quali luoghi verrà mostrata la tua inserzione.

Nel menù a tendina puoi scegliere tra:

Luoghi inserzione Facebook

Fai attenzione ogni volta che cominci una nuova inserzione troverai sempre impostato di default “Tutte le persone in questo luogo”, ricordati ogni volta di modificarlo se non fa al caso tuo.

Successivamente puoi selezionare un area geografica specifica inserendo il nome dello stato, regione, città e via. Se preferisci puoi utilizzare direttamente il puntatore sulla mappa ed impostare un raggio d’azione.

Puoi aggiungere ed escludere quanti luoghi vuoi dalla selezione.

 

Piccolo suggerimento: se vuoi impostare un raggio d’azione inferiore rispetto ai 17 km standard puoi utilizzare il puntatore o inserire la via precisa. A quel punto potrai inserire un raggio da 1 a 80 km

 

Età e Genere

Utilizza questi campi per specificare l’età e il sesso del tuo pubblico di riferimento.

 

Lingue

Se vuoi far arrivare la tua pubblicità ad una pubblico che parla una specifica lingua puoi farlo qui. Per esempio se hai una ristorante cinese a roma (si, sono fissato con in ristoranti) puoi intercettare tutti coloro che parlano il cinese nella tua zona.

 

Interessi

Gli interessi sono la vera bomba dell’editor di Facebook. Qui puoi veramente creare delle combinazioni esplosive di pubblici per le tue ads.

Inserendo le parole chiave vai ad intercettare tutte quelle persone che nel tempo hanno dimostrato interesse per quell’argomento.

Utilizzare bene gli interessi è uno dei segreti del successo di un’inserzione.

 

Comportamenti

In questa sezione sono raggruppate tutte le varie azioni che le persone compiono su Facebook ogni giorno.

Possono essere per esempio:

  • Le intenzioni di acquisto
  • L’uso di determinati dispositivi (smartphone, pc, Iphone, samsung)
  • Se si è viaggiato negli ultimi mesi
  • ecc.

 

Dati demografici

I dati demografici invece sono tutte quelle informazione fornite dall’utente come:

  • Data di nascita
  • Titolo di studio
  • Professione
  • Relazione sentimentale
  • ecc.

 

Connessioni

Qui puoi scremare il pubblico in base alle connessioni alla tua pagina, a un app o un evento.

Per esempio puoi scegliere di far vedere la tua pubblicità solo a chi si è iscritto alla tua pagina.

 

Se sei indeciso su quali pubblici creare ecco una guida che può aiutarti >> 6 pubblici da creare subito per le tue Facebook Ads

 

4. Scegli i posizionamenti

In questa fase puoi selezionare su quale tipo di dispositivo (desktop o mobile) far vedere le tue pubblicità e le piattaforme che preferisci.

Posizionamenti Inserzione Facebook

 

Piccolo suggerimento: Se sei all’inizio ti consiglio di selezionare solo dispositivi mobili e come piattaforma solo la sezione notizie di Facebook.

 

5. Imposta il budget

Qui imposti il budget che hai deciso di investire le opzioni che hai a disposizione sono:

  • Impostare un budget giornaliero
  • Impostare un budget totale

Budget Inserzione Facebook

 

Nel primo caso spenderai la cifra che imposti tutti i giorni, in modo continuo, fino a quando non andrai a bloccare manualmente la pubblicità.

Nel secondo caso, imposti un budget totale, una durata dell’inserzione, e Facebook ottimizzerà al meglio la distribuzione del budget nell’arco del tempo.

Io preferisco utilizzare il budget giornaliero perché mi da più flessibilità, infatti col budget totale dovrai sempre ricordarti le varie scadenza che imposti e modificarle in base alle prestazioni della pubblicità.

 

6. Scegli un immagine o un video

Attenzione, questa fase è fondamentale. Scegliere un’immagine o un video poco pertinenti con la tua pubblicità equivale a buttare soldi.

Formato Inserzione Facebook

Prova a pensare, quando tu stesso sei su Facebook o Instagram, cos’è che attira la tua attenzione?
Sicuramente l’immagine (o video).

Stessa cosa vale per le persone che vedranno la tua pubblicità.

Se la tua immagine non stimola l’attenzione, l’utente passerà oltre la tua pubblicità e non si interesserà a quello che hai da offrire.

Investi del tempo a produrre o cercare immagini e video che siano pertinenti ed emozionanti per il tuo pubblico, verrai ben presto ripagato della tua fatica.

 

7. Scrivi il testo ed inserisci l’eventuale link

Una volta catturata l’attenzione dell’utente con l’immagine, spiega concretamente cosa hai da offrire.

Testo e link inserzione Facebook

E’ FONDAMENTALE che il testo sia scritto bene e allo stesso tempo formattato a dovere.

Hai mai visto quei post che sono un blocco di testo unico senza spazi? Li hai mai letti?

Invece hai mai visto testi ben impaginati ma scritti male, magari con errori di ortografia e punteggiatura?

Ecco. Il copywriting è un arte, naturalmente c’è bisogno di molta pratica per capire quali parole ed emoji funzionano meglio. Vedrai che col tempo avrai sempre meno problemi in questa fase.

Infine inserisci il link del tuo sito nell’apposito campo, fai sempre attenzione che sia funzionante.

 

PICCOLO SUGGERIMENTO

Non è sempre facile scrivere un testo o trovare un argomento adatto per la tua pubblicità, ecco due strumenti che possono aiutarti nella fase creativa:

  • Answer The Public ti permette di trovare tutte le parole correlate in base ad un argomento. Inserisci la parola chiave nel box e vedrai tutti i vari suggerimenti. Non rimarrai più a corto di idee.
  • Google Trend. Con questo strumento potrai vedere com’è il trend di ricerca su Google di una determinata parola o frase. In questo modo potrai trovare quale argomento del tuo settore sta andando di moda su Google e cavalcare l’onda creando un contenuto o una pubblicità a proposito.

 

 

8. Ordina la tua pubblicità

Una volta terminata la pubblicità è tempo di ordinarla per farla approvare da Facebook. 

Fatto ciò la tua pubblicità comincerà a girarenel tuo pubblico e lavorerà per te come un assistente personale di vendita!

Ti consiglio di ricontrollare bene l’ortografia del testo prima di pubblicare l’inserzione, non c’è niente di peggio che far girare un’inserzione per diversi giorni e poi accorgersi che c’è un errore di ortografia.

 

Conclusione

Questa era una brevissima guida su come creare una pubblicità efficace su Facebook. Se vuoi leggere una guida ancora più completa è il tuo giorno fortunato, ne ho scritta una fresca fresca.

 

Se invece c’è qualcosa che non ti è chiaro o vuoi qualche delucidazione in merito puoi commentare sotto questo articolo e cercherò di aiutarti a risolvere il tuo problema con le Facebook Ads.

 

Vuoi ancora di più?

Ottieni un contatto diretto con me per una consulenza privata gratuita di 30 minuti in cui parleremo su Skype dei tuoi obiettivi.

Scopri di più >> QUI